TGCOM Giochi e Scommesse Sport Mediaset Affari Italiani Giochi e Scommesse Agenzia di Stampa AAMS Gioco Sicuro e Responsabile slotonline
|

Come stabilire quanto scommettere su ogni match?

Una delle domande che gli scommettitori si pongono più spesso è “quanto denaro dovrei impiegare su questa scommessa?“.

Ebbene, si tratta di una domanda che non solamente è molto frequente, ma è davvero molto importante da affrontare! La gestione del bankroll dovrebbe infatti essere l’aspetto più importante di tutta la tua strategia di gioco, perché è un elemento vitale per rimanere in profitto o, comunque, prolungare il più a lungo possibile la propria permanenza nelle piattaforme di gioco.

Di fatti, anche se alcuni giocatori ritengono di essere in utile, in realtà gli unici a vincere sono sempre e solamente i bookmakers.

Cerchiamo allora di saperne un po’ di più e, grazie ai consigli degli esperti, stabilire perché il gioco d’azzardo non è una gara di velocità, ma una maratona. Se vuoi saperne di più o vuoi leggere maggiori dettagli possiamo suggerire una visita scommesse-live.eu.

Scegliere quanto reddito scommettere

La prima cosa che consigliamo di fare a tutti i giocatori è calcolare quanto del loro reddito è disponibile per il gioco d’azzardo, quasi come se fosse un importo fisso da destinare mensilmente. Per poterlo conteggiare, una volta aver conteggiato tutto quello che devi pagare di essenziale o di importante al di fuori del mondo del gioco, pensa a quanta di quella quota potresti voler destinare a un’attività tutto sommato superflua come il gioco d’azzardo.

Allinearsi sul proprio reddito disponibile per il gioco d’azzardo (o, se preferisci, quanto puoi mettere da parte per il gioco d’azzardo), ti permetterà di avere un tetto di spesa su cui dovrai poi orientare le tue singole scommesse.

Ipotizziamo, per esempio, che tu abbia un bankroll iniziale di 200 euro. Cosa fare, allora?

Predisporre un piano di puntate

La tentazione di molti scommettitori in erba sarà certamente quella di iniziare a effettuare tante scommesse per poter trasformare i 200 euro in 1.000 euro, e così via. Ebbene, è sbagliato: quel che ti suggeriamo di fare è realizzare un piano di puntate che ti faccia capire quante puntate potrai permetterti di fare con ciascuna possibilità di spesa. Quindi, prendi un foglio Excel e tieni conto di tutte le tue puntate, indicando quanto sei in utile o in perdita per ciascuna di esse, e complessivamente.

Per quanto poi riguarda quanto scommettere, molto dipenderà dall’importo del tuo bankroll ma, in linea di massima, noi riteniamo utile che – non importa quale sia la tua percezione di fiducia – tu non vada incontro a una singola scommessa oltre l’1%-2% del tuo bankroll, e attenersi a questa percentuale anche quando le cose vanno straordinariamente bene, o straordinariamente male.

Arriviamo così all’ultimo punto di riflessione, la disciplina. Ricorda di scommettere solo su ciò su cui puoi esprimere una ottima conoscenza, e che devi tenere a bada le emozioni, l’euforia e la paura. Attieniti al tuo piano di puntate ed evita di incappare in quelle che sono le più comuni tentazioni dello scommettitore neofita, che spesso ritiene che adottando dei semplici metodi che si possono trovare online (come gli schemi con raddoppio, e così via), il mondo del betting possa finire con il diventare la panacea di tutti i problemi finanziari.